martedì 9 settembre 2008

L'ecatombe delle Muse


Il turibolo dell’ironia
incendia miniere ricolme di egoismi.

Altiforni di ritrosie
nelle cave s-confinate della Voluttà
bruciano estratti di intimità
sul vestibolo di eternità stravolte.

Fosforescenze d’anima
nella fucina del Foglio devoto
seducono Lari di batticuori
e oscuri corvi di demoniche speranze
vaticinano fragilità creatrici.

Ecatombe di Muse maliziose
sulla forca sacrale del Silenzio.

2 commenti:

moon ha detto...

il silenzio è un sepolcro, il più sacro dei sepolcri.
non è per tutti.
il silenzio sepolcrale è il massimo.

Atteone ha detto...

... un silenzio sepolcrale... il più sacro dei sepolcri... concordo... grazie moon... un saluto dal Silenzio...