sabato 4 ottobre 2008

Chimeriche Muse

(Nozze d'arte, opera di Kurtz58)

Chimere di Muse s-composte
prillano scalze lungo il prato dell’Incanto,
pallide creature notturne
tessono e disfano arazzi di Intenzione.
Sono Fate irrigate di Assoluto
steli leggiadri nella fogna del mio infimo inferno.
Sono ghirlande e pepli leggeri
ali di farfalla e carezze d’argento.
Sono Poesie più soavi della realtà
e sogni più reali dei sogni.
Sono le voglie, l’ acquolina delle Parole
i pinnacoli fiabeschi della artistica Redenzione.
Sono le spezie che allietano la Traversata
le sorgenti nelle steppe dell’Apatia,
salubre bava dell’estatico TeDio.
Sono l’Amore in cui non si crede
la Speranza in cui non si spera
la luce che fa più Luce
sono il Buio stracolmo di delizie
Giaculatorie della Nullità
vermigli tagli di Verità
nell’opaco mantello dell’Irrealtà.

6 commenti:

moon ha detto...

la realtà è più opaca, l'irrealtà più sfumata. dipende dai giorni.
almeno per me

Atteone ha detto...

...anche per me, dipende... a volte è più opaca la realtà, altre l'irrealtà... altre ancora sono sfumate entrambe... ma forse sono due dimensioni assai contigue...due facce della stessa medaglia... grazie moon.

moon ha detto...

il Mondo come volontà e rappresentazione e il Velo di Maya...

Atteone ha detto...

ore 0.46

...sì...lui... e il suo geniale ed eretico discepolo con "La nascita della tragedia"... notte...

moon ha detto...

man mano aumenta la Conoscenza, aumenta la soglia del Dolore...
ma questo lo sai. un saluto

Atteone ha detto...

...lo so moon...ma grazie per avermelo ricordato...un saluto...